Home » Uncategorized » Articolo » Parole di Korczak

Parole di Korczak

Riprendo anche qui un mio post che ho inserito nel mio blog I colori del Buio, lo riprendo perché queste parole hanno davvero un grande peso per tutti coloro che come me hanno dedicato la loro vita ai bambini.

Dite:

E’ faticoso frequentare i bambini.

Avete ragione.

Poi aggiungete:

Perché bisogna mettersi al loro livello,
abbassarsi,
inclinarsi,
curvarsi,
farsi piccoli.

Ora avete torto.

Non è questo che più stanca.

E’ piuttosto il fatto
di essere obbligati
ad innalzarsi
fino all’altezza
dei loro sentimenti.

Tirarsi,
allungarsi,
alzarsi sulla punta dei piedi.

Per non ferirli.

Come non essere d’accordo con Janusz Korczak (Varsavia, 22 luglio 1878 – Campo di sterminio di Treblinka, 6 agosto 1942)è stato un pedagogo e scrittore polacco. Korczak, nome d’arte di Henryk Goldszmit.

Sulla sua vicenda è stato realizzato il film Dottor Korczak di Andrzej Wajda del 1990.

Della sua vita se ne parla attraverso uno degli orfani del ghetto di Varsavia nel romanzo storico “Kindling” di Alberto Valis edito da Felici Editori pubblicato nel 2011.

Il messaggio di Korczak  è quello che bisogna imparare a vedere il mondo con gli occhi dei bambini.

Lo dimostra anche un suo romanzo, intitolato “Quando ridiventerò bambino” del 1924, nel quale racconta la giornata di un bambino di otto anni visto dalla sua prospettiva.

In parecchie delle sue pubblicazioni esorta ad “entrare” nell’ottica del bambino (o a tornare a vedere il mondo come quando eravamo piccoli).

Sul tema dei diritti del bambino Korczak si è dimostrato particolarmente sostanziale, lucido e grande precursore rispetto al suo tempo: nel 1929 scrisse “Il diritto del bambino al rispetto”, un’intera opera destinata a questo argomento.

Io come Korczak ho imparato che posso riconoscere i diritti dei bambini unicamente se sono capace di capire i bambini, il loro mondo e i loro bisogni di crescita, di vedere e di sentire come vedono e sentono loro e a considerare il loro mondo allo stesso livello di importanza del mio: questo mi hanno insegnato in tanti anni, tutti i bambini che ho incontrato nella mia carriera di educatrice, di questo sono loro immensamente grata, anche a loro devo ciò che sono oggi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...