Home » Uncategorized » Articolo » Il prezzo dell’amore di Arianna Brambilla ©

Il prezzo dell’amore di Arianna Brambilla ©

GENNAIO

Per vedere i tuoi occhi che si aprono al mattino, ma solo per 2 giorni al mese

300 euro al collocatario

FEBBRAIO

Per aiutarti a fare i compiti

300 euro al collocatario

MARZO

Per accompagnarti alla partita

300 euro al collocatario

APRILE

Per raccogliere margherite

300 euro al collocatario

MAGGIO

Per insegnarti ad andare in bici

300 euro al collocatario

GIUGNO

Per sbirciare l’attimo in cui esci da scuola, l’ultimo giorno

300 euro al collocatario

LUGLIO

Per un gelato il sabato pomeriggio

300 euro al collocatario

AGOSTO

Per giocare con te in spiaggia

300 euro al collocatario, ma non posso permettermi anche la spiaggia, perdonami.

SETTEMBRE

Per presentarti tuo nonno e tua nonna, che sono il mio papà e la mia mamma

300 euro al collocatario

OTTOBRE

Per andare insieme al cinema

300 euro al collocatario

NOVEMBRE

 Per cucinare per te

300 euro al collocatario

DICEMBRE

Per passare il pomeriggio di Natale insieme, un anno si e un anno no

300 euro al collocatario

Per amarti devo pagare 300 euro al mese al collocatario. Rivalutato all’indice ISTAT.

Associazione

DonneContro – Movimento Femminile per la Parità Genitoriale

SEGUICI SU

www.bigenitorialita.eu

www.bigenitorialita.info

www.mfpg.it

www.donnecontro.it

Sito: www.donnecontro.info

Blog: bigenitorialitaedintorni.wordpress.com

Pagina Facebook: www.facebook.com/pages/movimento-femminile-per-la-parita-genitoriale

Gruppo Facebook: www.facebook.com/groups/donnecontro

Annunci

One thought on “Il prezzo dell’amore di Arianna Brambilla ©

  1. Se dovessi dire quanto mi ritrovo in questa disamina, dovrei rispondere: al 100%, purtroppo a volte ci si sente come l’affittuario dei propri figli. si paga un canone d’affetto o se vogliamo un leasing d’amore…

    se vuoi vederli di più devi pagare di più con canoni anticipati e spese accessorie; e no!! ora basta!!

    tra l’altro nella situazione in cui i soldi che vengono chiesti e non bastano mai e vedi arrivare ricevute da 1,50 per gomme da cancellare o cose simili, rabbrividisco per la pochezza di chi avanza queste pretese… e poi ti dici: più soldi le do’ e meno soldi mi rimangono per gestire i miei ragazzi quando sono con me!! sono egoista? non credo!

    Le collocatarie si difendono al grido:”prima vengono i figli!!! quindi ex marito devi darmi tutti i soldi che chiedo” però anche per me vale lo stesso principio: devo difendere il mio reddito che serve proprio a sostenere il mio tempo con i miei figli!!!!! se non avessi niente non potrei dare niente a loro quando sono con me. non mi sembra una bestemmia questa!!

    il problema è che spesso i soldi che versi vengono spesi per altre cose: tipo week end solo donne mentre i ragazzi arrivano a casa con le mutande che portavano 3 anni fa… e senti dire da loro “la mamma mi ha detto di chiedere a te…”

    questa è una speculazione incredibile che si adagia sui sentimenti delle padri.

    vado comunque in giro a testa alta, sapendo che i miei ragazzi mi adorano, passano volentieri il nostro tempo insieme e vivo nella certezza che la situazione migliorerà, soprattutto nel vedersi riconosciuti diritti che per il momento stanno solo sulla carta o nella testa di ognuno di noi genitori a tempo.

    purtroppo gli avvocati tutt’ora non sono in grado di rappresentare le nostre idee o di farsi portavoce seri delle anomalie del sistema, poichè, purtroppo, vivono proprio grazie a queste anomalie.

    Grazie Ary per tutto!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...