Home » Uncategorized » Articolo » DISPARI OPPORTUNITA’ – di Gianluca P. ©

DISPARI OPPORTUNITA’ – di Gianluca P. ©

E che storia è, sono anni  che le donne vogliono che l’uomo diventi mammo, cosi possono uscire e realizzarsi, e invece ora vorrebbero tornare indietro ai tempi in cui mio nonno si faceva 50 km in bicicletta per andare a lavorare e altri 50 km la sera per tornare a casa sfatto,  in modo che la donna possa – anzi “DEVE STARE A CASA”.

Il mammo non sa solo preparare pappine, cambiare pannolini, far fare i bagnetti, intrattenere i bambini; non è un babysitter. Il mammo sa far ridere, giocare e consolare dei piccoli adulti. Educare, soprattutto. E siccome gli uomini si evolvono – e in fretta – siamo stati capaci di diventare anche questo in moltissimi casi. Siamo consapevolmente uomini e padri.

Mio nonno non sarebbe stato capace, mio padre non sarebbe stato capace. Allora il tempo del padre era il “tempo libero”. Al massimo la domenica si andava al cinema o allo stadio e per il resto ho sempre giocato da solo. Lui lavorava, anche a casa, per permettere alla sua famiglia di avere una bella casa, di fare le ferie e tutte quelle cose che si facevano un po’ per novità sul finire degli anni 70.

E mia mamma lavorava pure lei, eccome se lavorava, con turni notturni tali che con mio padre si incontravano al mattino sulla porta, uno usciva, l’altra entrava, io andavo a scuola.

Mia mamma non era costretta a lavorare ma era stata una sua scelta: dal paesello montanaro dove al massimo potevi aspirare di portare le vacche al pascolo, decise di scendere nella grande città, per vivere da sola, a studiare per lavorare, per avere una sua vita indipendente. E non  vedeva niente di male in tutto questo, anzi, ha conosciuto mio padre mentre lavorava!!!

Credo che se si potesse sempre scegliere, molti rimarrebbero a casa nel proprio ambiente attorniati dalle proprie cose, piuttosto che uscire di casa all’alba per tornarci al tramonto dopo una giornata di lavoro stancante… Ma perché questa prerogativa DEVE essere concessa alle donne, come se gli uomini non avessero lo stesso diritto!?! Pari opportunità!!! Siamo persone con  potenzialità, tutti meritiamo opportunità, tutti abbiamo diritti e doveri.

Negare anche solo uno di questi principi significa andar contro al progresso acquisito e allora andiamo a riprenderci il carretto trainato dagli asinelli. Non dimentichiamo un bel cappuccio in testa: si intona al razzismo di genere.

 

Gianluca P.

Annunci

2 thoughts on “DISPARI OPPORTUNITA’ – di Gianluca P. ©

  1. che ognuno si realizzi come vuole e come può, a lavoro in famiglia..in entrambe..che poi pure se non retribuito pure quello casalingo è “lavoro”

  2. Pingback: Dispari Opportunità « Al di là del Buco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...