Home » Uncategorized » Articolo » COME SALVARE CAPRA, CAVOLI E SCOPRIRE CHI E’ IL LUPO

COME SALVARE CAPRA, CAVOLI E SCOPRIRE CHI E’ IL LUPO

Ve lo ricordate quell’indovinello in cui il povero contadino doveva traghettare una capra un cavolo e un lupo ma sulla barca ci sta solo il contadino e una altra cosa?

Doveva salvare il cavolo dalla capra, la capra dal lupo e portare tutto a casa…..

La soluzione non è difficile, si fan convivere  le cose che non hanno interesse l’uno per l’altra: il lupo con il cavolo, ad esempio, e si fa andare avanti e indietro la capra.

Gli unici che ci guadagnano sono i dazieri del guado, che ad ogni viaggio si intascano il soldino per permettere l’attracco e far risalpare la barchetta.

Il contadino si smazza i viaggi, paga il daziere, scarrozza la capra, deve stare attento al lupo e cercare di salvare il cavolo.

Il lupo ha solo l’interesse a tenersi anche la capra tutta per sé, visto che il cavolo già gli spetta di diritto, pure il contadino si rassegna a lasciarli insieme sulla riva del fiume

La capra fa avanti ed indietro in attesa che il contadino impazzisca – o finisca i soldi per pagare il daziere del guado – dopodiché si ricomporrà la sacra triade di lupo cavolo e capra con buona pace del contadino.

Il daziere, ride e intasca.

Ora, questa storiella mi sembra la metafora di una coppia di separati, si tratta solo di distribuire le parti.

In realtà le domande da farsi sono altre: innanzitutto c’è  da chiedersi – e scommetto che in tantissimi se lo stanno chiedendo –  perché mai uno dovrebbe mettersi un lupo in casa ?

Poi, perché quando il contadino ha deciso comunque di viaggiare con  il lupo, la capra ed il cavolo non c’era di mezzo nessun daziere  a dirgli: “guarda che ti incasini non poco a tener tutto insieme”?

Ovviamente perché si ritiene che il contadino  sapesse cosa stava facendo: paga il commerciante di capre, di lupi e di cavoli e si imbarca – appunto – in un ginepraio.

Poi però quando si tratta di uscire dal ginepraio, e il contadino lo sa come si fa, ecco che spuntano i dazieri e non uno, ma due: uno di qui dalla riva e uno di là.

E perché due? Perché è “megl’che uàn?

Perché a dar retta a loro “Siam qui per aiutarti meeeegliooooo”

E giù di talleri.

Fuor di metafora, anche perché a furia di lupi e cavoli finiamo tutti per imbrogliarci: perché quando ci si separa ci sono 2 avvocati?

Del resto, quando ci si è sposati, di Ufficiali ed Officianti ne è bastato UNO SOLO che ha convalidato una scelta che coinvolgeva due persone sicuramente presenti, e tante altre, pure.

Nessuno si è premurato di chiedere se si era consapevoli del potenziale ginepraio in cui ci si stava cacciando, nessuno avvisa che potrebbero comparire altri personaggi.

E allora proviamo a fare un esercizio mentale: se a sposarsi basta UNA AUTORITA’ che convalida le scartoffie  facciamo che a separarsi basta – per legge, ma proprio obbligatoriamente – UNA AUTORITA’ che compila le scartoffie e poi si va a farsi mettere il bollo?

Non due dazieri, ma UNO solo.

Un avvocato per tutti e due, che deontologicamente parlando è costretto a fare il bene di entrambi, a fare ragionare entrambi, e non privilegiare nessuno, pena la revoca della licenza.

I vantaggi sarebbero innumerevoli, mi pare: velocità, efficienza, riduzione della conflittualità.

Economicamente, ognuno paga la sua quota all’avvocato, che quindi non ci perde niente, ma se la sbriga prima e magari si risparmia pure qualche maledizione.

Abbiamo salvato capra e cavoli.
Se qualcuno ha qualcosa da ridire….. bhé, sarà  chiaro chi è il LUPO CATTIV*.

By GattoRosa

Annunci

One thought on “COME SALVARE CAPRA, CAVOLI E SCOPRIRE CHI E’ IL LUPO

  1. Credo che un unico avvocato avrebbe senso, se la legge fosse una, certa ed applicata con equilibrio, senza discriminazioni. Purtroppo due legali rappresentano le istanze delle due parti, ognuna preoccupata per la propria tesi, ma certamente, la sentenza é nel 90% dei casi uguale. Morale, perchè non sostituire gli avvocati con dei formulari e mettere al posto dei giudici delle macchinette elettroniche che esaminano i questionari dei due genitori? Tante macchinette costerebbero meno di un singolo giudice e sarebbero super svelte!!! La giustizia ah !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...