Metro news – Vere Famiglie tra Separati

Articolo uscito questa mattina su Metro a firma di uno dei Vice Presidenti dell’Associazione DonneContro Movimento Femminile per la Parità Genitoriale; illustra le famiglie che costruiscono un nuovo nucleo dopo la fine di precedenti unioni, affrontando problematiche inerenti il quotidiano: i figli (sia quelli nati dalle unioni precedenti sia quelle dell’attuale), le famiglie di origine e le difficoltà economiche che, a volte, si sommano.

Abbiamo parlato di noi: uomini, donne, bambini e ragazzi… Madri, Padri, Figli.

◊ ◊ ◊ ◊ ◊

editorialeBesana  

Annunci

Dal Blog Al di là del Buco ~ Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi – Padri precari e madri possessive

Dal Blog Al di là del Buco ~ Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

Lei lo ha lasciato, lui ha l’obbligo di passare un mantenimento di 400 euro al figlio. Affido condiviso, sulla carta, con collocamento presso la madre. Può chiamare il figlio un tot di volte a settimana. Può vederlo nei week end. Però dipende, dagli impegni, dal tempo, dalla posizione di Saturno, dal livello di stitichezza degli abitanti di Marte.

Se un padre fa mancare il mantenimento al figlio si becca il 570 cp. Fino a un anno di galera e una multa in moneta.

Se una madre non favorisce il diritto di visita e gli incontri tra padre e figlio così come deciso dal giudice, dunque manca di eseguire un provvedimento del giudice si becca il 388 cp. Fino a tre anni di galera e multa. Ci sono studi che dicono che i 570 cp si sprecano e vengono eseguiti. Invece i 388 cp non vengono neppure presi in considerazione. La mamma è sempre la mamma e dunque se lei non consente che padre e figlio si incontrino può essere un gran problema obbligarla.

Non esiste in Italia, se non, forse (e attendo conferma), in rarissimi casi, che una madre inadempiente da questo punto di vista veda messo in discussione l’affido di un figlio. Diversamente per il padre che non passa il mantenimento ci sono sempre meno possibilità che possa accedere alle visite. Perché il pagamento coincide con una tangente.

E’ in discussione, oggi che c’è l’affido condiviso ed esistono quei casi, si spera sempre di più, in cui il padre può vedere il figlio per un tot di giorni a settimana, la proposta che stabilisce che il mantenimento sia diretto. Perché se i soldi lui li dà alla ex, per quel bambino, e li spende ancora, sempre per il bambino, quando è con lui, quel mantenimento diventa il doppio, spende molto di più, ben oltre le sue possibilità.

In ogni caso qui in questo post vorrei descrivere una modalità tipo che interviene nelle situazioni ad alta litigiosità, per le ragioni più disparate, per cui l’uomo che telefona per sentire il figlio, può accadere, sia denunciato perfino per stalking perché un papà che vuole parlare con un figlio per cui paga il mantenimento e che non vede quasi mai risulterebbe essere “assillante”.

Telefonata tipo:

Continua qui

By TiffanY